Outsourcing, significato e opportunità | Exceed Italia

Outsourcing, significato e opportunità

Che cosa è l’outsourcing?

L’outsourcing, anche detto esternalizzazione, è in l’insieme delle soluzioni adottate dalle aziende verso aziende terze per lo svolgimento di alcune fasi dei propri processi interni, produttivi e non.

Perchè l’outsourcing in azienda?

è importante notare come l’aspetto veramente nuovo dell’esternalizzazione non sia il generico ricorso al mercato per l’approvvigionamento di beni intermedi, ma il fatto che il peso di questi nella catena del valore delle imprese stia crescendo significativamente .

Il crescente ricorso a politiche di outsourcing per lo svolgimento di servizi come l’amministrazione e finanza, alla sicurezza e qualità, alla strategia, al marketing, alla pubblicità e comunicazione, alle ricerche di finanziamenti, ai progetti di delocalizzazione, ecc. è visto così come l’elemento nuovo caratterizzante della strategia vincente seguita dalle imprese, sia pubbliche che private, nell’ultimo decennio.

Quale figura si occupa di esternalizzare?

I’esternalizzazione e l’affidamento all’esterno di attività e incombenze di carattere gestionale-amministrativo, finanziario e strategico è spettato ai noi consulenti aziendali, a siamo stati i promotori del fenomeno!

d’altronde chi meglio di una figura abituata a lavorare in diverse realtà imprenditoriali, con una conoscenza multisettoriale come il consulente può affrontare un simile fenomeno?!

L’esternalizzazione come strategia di riduzione costi ed aumento dell’efficienza:

I modi individuati attraverso cui l’outsourcing può aumentare l’efficienza produttiva riducendo i costi di produzione sono i seguenti:

  1. Aumento del livello di specializzazione nello svolgimento di attività a forte valore professionale (CEO, CFO, etc.);
  2. Corretta focalizzazione sulle competenze distintive dell’azienda;
  3. Aumento della flessibilità dell’impresa, sia operativa che strategica
  4. Adjustment cost policy alle condizioni di mercato;

Outsourcing strategico e la “lean organization”

L’esternalizzazione è uno dei punti di forza maggiori della gestione strategica aziendale.

Parecchi sono gli studi a favore ed in particolare, l’orientamento è quello di identificare una strategia di “ridistribuzione” sulle competenze core dell’impresa attuata tramite l’esternalizzazione delle attività collaterali.

L’azienda deve quindi identificare le aree aziendali core e non core e nell’ottica di realizzare una sua struttura vicina al modello di  “lean organization”, ovvero organizzazione snella, e tutto ciò che non è core business può essere esternalizzato.

Cosa non è core business?  tutto ciò che è parte dei cosiddetti processi di supporto, che, diversamente da quelli primari, non contribuiscono alla creazione di un prodotto o servizio che ha un valore percepito dal cliente finale.

Alla luce di queste deduzione quindi, tale ottica di esternalizzare, non è riconducibile alle sole imprese in difficoltà economiche, ma deve essere praticata anche più diffusamente da quelle con forti utili e investimenti per la crescita.

Difatti le aziende, per mantenere positivo il trend di crescita devono investire ma anche riorganizzarsi al meglio, talora individuando e tagliando i costi in maniera intelligente.

 

Esternalizzazione significa creare flessibilità, Exceed offre molteplici servizi di outsourcing per le Aziende, come:

> CFO (direttore amministrativo e finanziario);

> Manager di produzione;

> Sicurezza e sistemi di gestione;

> Pianificazione e controllo di gestione;

> Temporary manager;

 

e tanti altri….contattaci per qualisiasi info!

Pin It on Pinterest

Torna su