Credito d’imposta 2020 ricerca, sviluppo, innovazione e design. Le modifiche del “Decreto Rilancio” | Exceed Italia

Credito d’imposta 2020 ricerca, sviluppo, innovazione e design. Le modifiche del “Decreto Rilancio”

Con la conversione in Legge 77/2020 del Decreto Rilancio il Governo ha modificato alcuni parametri relativi al credito d’imposta per ricerca e sviluppo. Andiamo a vedere insieme quali sono!

Quali misure rientrano nel credito d’imposta?

Nelle misure assoggettabili a credito d’imposta rientrano le attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale in campo scientifico e tecnologico, le attività di innovazione tecnologica finalizzate alla realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati, attività di design e ideazione estetica per la concezione e realizzazione dei nuovi prodotti e campionari nei settori tessile e della moda, calzaturiero, dell’occhialeria, orafo, del mobile e dell’arredo e della ceramica.

Regioni investite dalle modifiche del credito d’imposta

Al fine di incentivare più efficacemente l’avanzamento tecnologico dei processi produttivi e gli investimenti in ricerca e sviluppo le aree geografiche investite dalle modifiche sono le regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia nonché le regioni Lazio, Marche e Umbria.

Le modifiche del beneficio fiscale

Il credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo, inclusi i progetti in materia di COVID-19, delle aziende ubicate nelle regioni sopraelencate, è così aumentata e modificata:

  • dal 12% al 25% per cento per le grandi imprese che occupano almeno 250 addetti, il cui fatturato annuo è almeno pari a 50 milioni di euro oppure il cui totale di bilancio è almeno pari a 43 milioni di euro;
  • dal 12% al 35% per cento per le medie imprese, che occupano almeno 50 addetti e realizzano un fatturato annuo di almeno 10 milioni di euro;
  • dal 12% al 45% per cento per le piccole imprese che occupano meno di 50 addetti e realizzano un fatturato annuo o un totale di bilancio annuo non superiori a 10 milioni di euro;
  • al 45% per cento per le piccole imprese che occupano meno di 50 addetti e realizzano un fatturato annuo o un totale di bilancio annuo non superiori a 10 milioni di euro;

Se vuoi approfondire il tema puoi leggere anche il nostro articolo sul credito d’imposta per ricerca e sviluppo.

Gli specialisti di Exceed hanno alle spalle anni di esperienza sul credito d’imposta. Prenota subito una consulenza gratuita per la tua azienda e scopri come ottenere il beneficio fiscale! Molte aziende si sono già affidate ad Exceed ed hanno ottenuto il credito in poco tempo!

 

Pin It on Pinterest

Torna su